Lo Iaidō

Nuki

 

Tradizionalmente legata al Kendō è la pratica dello Iaidō, la fulminea estrazione della spada per prevenire un attacco improvviso

Il suo studio procede attraverso la pratica dei kata (forme preordinate) dove l'avversario non è fisico bensì immaginario e, in ultima istanza, non è altri che il nostro "Sé".

Per essere equilibrata, l'azione dello Iaidō-ka (praticante di Iai), deve scaturire da una precisa di­sposizione della coscienza.

Per questo motivo nello Iaidō, paralle­lamente all'apprendimento della tecnica, è richiesto un paziente lavoro interiore teso alla realizza­zion e del corretto stato mentale che per­mette la simultaneità dell'atto e dell'in­tenzione (coordinazione mente - corpo).

Presso il Ken Shin Kan Scuola di Kendō è stato costituito un gruppo di studio, denominato Iaidō Kai (居 合道会), ovvero "Compagnia dello Iai" per lo studio del Seite Iai, lo stile della Federazione Giapponese di Kendō.